Salotto mini ? Come ottimizzare lo spazio grazie a soluzioni compatte multifunzionali

Sfogliando i cataloghi delle aziende, siamo spesso indotti a pensare che siano prodotti realizzati unicamente per arredare ambienti di grandi dimensioni, ville antiche o super attici di grandi città metropolitane. Effettivamente, la maggior parte delle immagini è realizzata in ambienti grandi e spaziosi.

Ma non sempre è così. C’e’ un motivo di fondo che spinge le aziende a presentare i propri prodotti in questo modo.

Le foto dei cataloghi, come le immagini di alcune copertine o di alcune pubblicità, sono realizzate principalmente per creare un’emozione, per far sognare, per dare la migliore immagine possibile al prodotto e risaltarne l’eleganza e la raffinatezza.  E questo lo puo’ fare solamente una foto di grande respiro, costruita con un prodotto importante, inserito in un ambiente grande, spazioso , con le giuste luci e le giuste ombre.

Ma lo stesso prodotto, nella maggior parte dei casi, ha decine di altre soluzioni e composizioni alternative, per soddisfare molte altre esigenze. Non solamente arredare ambienti spaziosi, ma anche i salotti mini.

Non rinunciamo subito a quanto ci emoziona sulle riviste o sui cataloghi, preoccupandoci unicamente del fatto che “il nostro spazio è più piccolo!”, “quel prodotto non ci sta”,  “casa nostra è diversa” e così via …

Naturalmente serve molto occhio o l’aiuto di un professionista. Il compito di un vero arredatore è proprio quello di assistere il cliente per realizzare il suo sogno.

Con una progettazione intelligente, fatta di esperienza, di conoscenza del settore ed interpretando le esigenze della vita quotidiana, si può creare (o meglio ri-creare) la stessa immagine o una nuova immagine! Basandosi su cio’ che si è visto nei cataloghi, con una ricerca attenta ed esperta dei materiali, dei colori, dei prodotti ideali, si possono realizzare arredamenti eleganti, funzionali e bellissimi con un proprio stile, deciso, definito e personale.

Spesso per gli ambienti piccoli vengono richiesti divani poco profondi, divani poco larghi, poco … poco di tutto!  Principalmente perché il divano è pensato “per quel posto lì” e di conseguenza le misure diventano obbligate a causa di muri, porte, passaggi ecc.

Ma proviamo ad immaginare un divano con una funzione diversa da quella che conosciamo, anche posizionato in un posto diverso da quello che tutti immaginiamo. Ecco allora che un divano polifunzionale puo’ servire a questo scopo, per poter vivere l’ambiente in modo completamente diverso dal  sistema tradizionale.

Vogliamo suggerirti alcuni prodotti utili per questo scopo.

Ecco come si presenta nei cataloghi il modello Aida

Composizione da mt. 330 x 224 posizionato nel centro di una stanza di circa 50 mq.

Ma subito dopo scopriamo l’esistenza anche della misura di un divano da cm. 140 o da 160 o da 180, il quale, posizionato tra la zona pranzo ed il soggiorno, lascia libere le pareti, permette libertà di movimento intorno, e puo’ essere utilizzato da entrambi i lati spostando liberamente gli schienali.

Non dimentichiamo che di sera può diventare un comodo letto!!

La stessa funzione si ottiene con il modello Dolcevita (rialzato da terra di ben 15 cm.), sempre con la massima fruibilità del prodotto in quanto mancano i classici braccioli e le schiene sono completamente destrutturate

Ma anche un divano più convenzionale puo’ offrire soluzioni interessanti. Come nel caso di Infinito, che propone al posto del classico bracciolo un vassoio o un pouf.

Sempre utilizzando lo stesso elemento, è possibile dividere la stanza con una libreria inaspettata! Ed ecco che il divano anziche’ pensarlo a muro … lo mettiamo a centro stanza!

… e quante volte consideriamo unicamente il divano con la penisola (o chaise longue che dir si voglia).

Sono spesso disponibili  molte altre soluzioni. Vediamone qualcuna:

L’elemento a dx è disponibile in varie forme e varie misure (cm. 204-224-244)

L’angolo terminale ad esempio. Con circa 40 cm. in più rispetto alla penisola, otteniamo 1 posto e mezzo a sedere in più, grazie allo schienale che prosegue anche dopo l’angolo.

Anche con la soluzione che proponiamo di seguito, possiamo evitare la chaise longue, ed è una soluzione ideale soprattutto per i piccoli ambienti.

Inseriamo, al posto di 2 sedute piccole ed una chaise longue (cm. 250 circa), 1 solo divano (anche grande) ad esempio da circa 230 cm. (sul quale stanno comodamente sedute 4 persone) e che abbia la possibilità di allungare la seduta con un apposito meccanismo relax.

Alla profondità di cm. 165/170 si arriva lo stesso (come con la penisola), ma solo all’occorrenza! Nell’uso quotidiano il divano è chiuso e l’ingombro è sempre di almeno 60 cm. in meno.

Sia accostato al muro che in centro stanza, si estende solo all’occorrenza. Il comfort è nettamente a favore del meccanismo relax rispetto alla chaise longue, perche’ oltre ad ottenere l’appoggio delle gambe, anche lo schienale si inclina per un appoggio corretto della schiena e della fascia lombare.

Le opportunità di scegliere il proprio arredamento in base al proprio stile ed alle proprie esigenze come avrete visto, sono molteplici. Chi rinnova l’arredo della propria abitazione ha sicuramente una idea chiara e precisa di cosa ci sta e di dove mettere il nuovo divano, il nuovo soggiorno, il nuovo tavolo ecc. perche’ ha gia’ vissuto e sperimentato le distanze, gli ingombri e le esigenze della vita quotidiana.

Per le nuove abitazioni, siamo convinti che solo un professionista può evitare (o perlomeno limitare) diversi errori di arredo, che lì per lì sembrano piccoli e banali, ma alla lunga, possono rivelarsi dei veri e propri impedimenti per il normale svolgimento della vita quotidiana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...